Non ho esperienze lavorative, cosa scrivo nel CV?

Ecco cosa mettere nel curriculum se non hai avuto esperienze lavorative e devi scrivere il tuo primo curriculum vitae.

non-ho-esperienze-lavorative-cosa-scrivo-nel-CV
0
Ti piace questo articolo? Premiaci con 5 stelle!
[Voti totali: 4 Media voto: 5 stelle]

Questo articolo tratta in modo specifico cosa scrivere in un curriculum se non hai mai lavorato e si rivolge a tutti coloro che hanno appena terminato gli studi e a chi, per altre ragioni, non ha potuto accedere in tempi ragionevoli al mondo del lavoro.

Se hai appena concluso il tuo percorso di studi è molto probabile che tu non abbia ancora avuto esperienze lavorative ed è scontato che tu non possa far altro che riflettere su questo aspetto.

La cosa ti preoccupa perché non sai cosa scrivere nel curriculum ma sappi che è assolutamente normale.

Nonostante questo ci sono altre strade per risultare ugualmente interessante agli occhi del selezionatore.

Non ci credi?

Fidati, è possibile.

Cosa scrivere nel curriculum vitae se non hai esperienza lavorativa

Tanto per cominciare fai un bel respiro profondo e rifletti semplicemente su tutte le attività svolte finora:

  • Tirocini, volontariato, lavoro stagionale o occasionale, svolto magari per mantenerti agli studi
  • Hai imparato a suonare uno strumento e ti sei addirittura esibito
  • Hai viaggiato per studio o per piacere, hai appreso una lingua straniera
  • Sei stato membro di un’associazione con la quale hai preso parte ad eventi culturali o di altro genere
  • Hai praticato degli sport

Non è detto che una persona senza esperienze lavorative, soprattutto se si tratta di un giovane appena laureato o diplomato, non abbia attitudini proprie che lo rendono unico, o non abbia acquisito competenze nel corso della sua vita e delle esperienze vissute (non in ambito lavorativo).

Dunque non disperare se non hai un background professionale di rilievo, del resto da qualche parte bisogna pur cominciare.

C’è sempre una prima volta, anche nel mondo del lavoro!

A proposito, tieni sempre d’occhio le offerte di lavoro pubblicate su il Curriculum Vincente e, se ancora non lo hai fatto, registrati come candidato così da poter creare la tua area riservata, dove caricare il tuo CV e lettera di presentazione!

Riguardo quest’ultimo punto, ossia la lettera di presentazione, considera che non avendo ancora maturato significative esperienze lavorative, dovrai fare il massimo per dare ancor più importanza a “come ti presenti”!

Dedica quindi il tempo necessario a trovare la chiave giusta per far risaltare le tue qualità e caratteristiche personali e crea una lettera di presentazione efficace che possa catturare l’attenzione del selezionatore.

Cosa mettere nel curriculum se hai poca esperienza di lavoro

La cosa più semplice, inizialmente, è fare una descrizione ordinata e dettagliata delle esperienze avute, di qualsiasi tipo, avendo cura di specificare le mansioni svolte e soprattutto le competenze acquisite.

È superfluo specificare che, se non hai mai lavorato, è preferibile omettere la sezione dedicata alle esperienze professionali nel curriculum.

Non devi a tutti i costi scrivere pagine e pagine di informazioni, il tuo CV deve essere proporzionato al tuo percorso di vita, quindi non è indispensabile che sia lungo più di una pagina, una pagina e mezza al massimo.

Dettaglia tutte le notizie in maniera precisa, seguendo anche un ordine cronologico, in modo da facilitare la lettura e la comprensione del selezionatore.

Dopo aver inserito i tuoi dati anagrafici impiega un pò di tempo per arricchire la sezione dedicata alla formazione.

Quest’ultima, per una persona senza esperienze professionali, deve essere la parte principale del CV, su cui fare in modo che si focalizzi gran parte dell’attenzione.

Come scrivere il tuo primo curriculum vitae

Se hai appena terminato il percorso di studi, il tuo curriculum vitae dovrà necessariamente essere incentrato sulle tue caratteristiche personali e sul tuo percorso formativo.

Specifica e metti in evidenza il fatto che hai frequentato corsi, master, corsi di lingua e altre cose simili, senza tralasciare di sottolineare tutte le competenze acquisite:

  • dalla padronanza di una lingua straniera alla capacità di organizzare il proprio tempo e il proprio lavoro/studio, pur essendo sotto pressione;
  • dalla capacità di lavorare in team (se hai avuto occasione di far parte di un gruppo studio per esempio) all’abilità di adattarsi a diversi contesti (se magari sei stato all’estero, ti sei confrontato con culture diverse dalla tua e ti sei adeguato all’ambiente).

Particolare attenzione va rivolta anche alla descrizione delle competenze informatiche.

Non è sufficiente dire che sei in grado di utilizzare un computer e quanto tu sia bravo a navigare in internet.

Al giorno d’oggi dovrebbero saperlo fare tutti, soprattutto chi è in cerca di un impiego.

Quindi, per non essere banale, è consigliabile che specifichi i programmi che sai utilizzare con maestria e, se li possiedi, è bene indicare eventuali attestati conseguiti.

Infine cerca di rendere unica anche la descrizione dei tuoi hobby e delle tue passioni.

Ti potrebbe interessare anche il nostro articolo su hobby e interessi personali nel curriculum

In questo modo riuscirai a dare un quadro ancora più completo della tua personalità e delle tue doti, comunicando al selezionatore un insieme di valori che  caratterizzano il tuo essere.

Spesso queste informazioni rendono davvero il curriculum vincente, perché parlano di te ancora meglio di quanto possano farlo le esperienze lavorative pregresse.

Ovviamente, considerando che stiamo parlando di cosa scrivere nel curriculum, una delle domande, se non la prima in assoluto, che ci viene posta è:

Cosa mettere nel curriculum se non ho mai lavorato

Qui al Curriculum Vincente abbiamo analizzato molte situazioni di questo tipo ed abbiamo un’istintiva predilezione per quei giovani che, a causa dell’oggettiva mancanza di opportunità lavorative, si ritrovano a non sapere come si scrive un curriculum.

Consigliamo senza dubbio, almeno nelle primissime fasi, di approcciare a dei format preimpostati, anche al famoso Curriculum Vitae Europeo (anche se per noi non rappresenta la soluzione migliore) per poi passare, dopo aver acquisito maggiore consapevolezza e, soprattutto, esperienza, a format diversi anche personalizzati e che possano farti emergere dalla massa di curricula tutti sempre uguali.

Se hai una particolare inclinazione a ruoli creativi o hai una vena artistica, ti consigliamo senza dubbio di prendere in considerazione i nuovi formati curriculum vitae design con cui poter creare un layout davvero originale e, soprattutto, unico.

Come scrivere un curriculum

Uno degli esercizi che ti consigliamo di fare quando ti trovi nella fase di non avere la giusta ispirazione per capire cosa scrivere su un curriculum, è quello di staccarti totalmente dal classico cliché del percorso di studi e concentrarti piuttosto sulle tue caratteristiche individuali, quelle che magari sono ben conosciute solo alle persone a te più vicine.

Dovresti chiederti:

“Quali sono le cose faccio e che le persone apprezzano maggiormente in me?” oppure “Ci sono delle mie caratteristiche personali che gli altri mi riconoscono?”. Mi raccomando, l’obiettivo è quello di concentrarsi sui punti positivi!

Un esempio su tutti, se i tuoi amici ti reputano il miglior raccontatore di barzellette della comitiva, questa è una tua personalissima caratteristica (magari anche molto invidiata) e su questa devi ragionare per trasformarla in un punto a tua favore!

Scrivere un curriculum per chi non ha mai lavorato è anche questo, poter mettere nero su bianco di avere la capacità di lavorare in team con profitto, di essere di animo e spirito allegro, propenso alla risoluzione delle problematiche piuttosto che incline alla remissione.

Insomma, se ti chiedi cosa scrivere in un curriculum se non ho mai lavorato devi modificare il tuo punto di vista e ragionare su come poterti dimostrare una risorsa, pur non avendo onestamente avuto esperienze lavorative.

Quello del saper raccontare le barzellette è ovviamente uno spunto per farti riflettere ma sei d’accordo con noi che sia un elemento che contraddistingue, giusto?

Ognuno ha le proprie caratteristiche e ciascuno di noi deve imparare a riconoscere bene le proprie.

Questo è il primo passo.

Comincia a “collezionare” due o tre caratteristiche assolutamente TUE (non ciò che vorresti essere ma ciò che sei) è trovane una possibile implicazione in ambito lavorativo.

Volendo continuare con gli esempi e rimanendo in tema di barzellette, una persona particolarmente gioviale e coinvolgente, ha la naturale inclinazione a lavorare col pubblico piuttosto che rimanere relegata 8 ore davanti ad un monitor.

Potrebbe, dunque, avere una particolare predilezione per ruoli commerciali sia in azienda sia in strada e per “strada” intendiamo lavori dinamici come quello dell’agente di commercio o del venditore, insomma le opportunità devono essere anche valutate sulla base del proprio profilo ed inclinazioni.

Ovviamente ci sono altri aspetti fondamentali da tenere a mente.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti invitiamo a leggere l’articolo dedicato a come scrivere un curriculum vitae.

Quale modello curriculum scegliere

Non esiste un modello curriculum standard. Questo è un fatto.

Senza dubbio avrai sentito parlare del curriculum vitae europeo. Da qui puoi anche scaricare il modello curriculum europeo in Word.

Come avrai modo di leggere nei tanti articoli che abbiamo pubblicato, il curriculum vitae in formato europeo è un format totalmente privo di personalità.

Se possiamo darti un consiglio, impara ad utilizzare per bene degli applicativi come Word o PowerPoint e crea il tuo curriculum vitae con le tue stesse mani!

Ci sono diversi modelli curriculum personalizzati a cui ispirarsi.

Basta un pò di impegno e si può ottenere un formato decisamente valido, professionale e, soprattutto, con un’anima!

Come trovare lavoro senza esperienza

In questo caso ci viene in soccorso internet dove è possibile scovare offerte di lavoro sui tanti portali tematici di riferimento.

A tal proposito ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra analisi su i migliori siti per trovare lavoro on line

Se continui ad avere perplessità e dubbi su cosa inserire nel tuo curriculum vitae, ricordati che noi siamo qui per dare consigli!

Non ci costa davvero nulla.

E ovviamente non costa nulla neppure a te, i nostri consigli sono gratuiti!

Scrivici oppure utilizza la nostra pagina Facebook e senza dubbio troveremo il modo di aiutarti.

Buona fortuna per la tua ricerca del lavoro!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo!

Leggi anche

 

Lascia un commento