Curriculum vitae | Formazione | Lavoro

Lun-Ven | 9-13 14-18 | 02.50041234 | Contattaci

Come superare i sistemi ATS (Applicant Tracking System) di scansione CV

Home / Pagina corrente

Come superare i sistemi ATS (Applicant Tracking System) di scansione CV

Conosci gli Applicant Tracking System (ATS) e il loro funzionamento?

Per prima cosa, diamo subito una rapida definizione a questo acronimo ATS:

Gli Applicant Tracking System sono software progettati per analizzare e gestire i curriculum vitae dei candidati nel processo di selezione.

Possono eseguire in totale autonomia attività come:

  • Estrazione di informazioni dai CV
  • Analisi delle competenze
  • Classificazione dei candidati in base alla loro idoneità
  • Gestione delle comunicazioni con i candidati

Gli ATS sono, fondamentalmente, dei tool utilizzati da molte aziende per semplificare e automatizzare il processo di reclutamento.

Quindi, se come spesso accade invii un CV e nessuno ti risponde, ora sai che te la puoi prendere anche con gli ATS!

ATS: Come superare gli Applicant Tracking System

Sei stanco di inviare innumerevoli curriculum e non ricevere mai risposta dai potenziali datori di lavoro?

Ti chiedi perché le tue qualifiche sembrano passare inosservate?

La risposta potrebbe trovarsi proprio nei Sistemi di Tracciamento dei Candidati (ATS).

Gli ATS sono i guardiani digitali che determinano se il tuo curriculum finisce nelle mani di un reclutatore umano o si perde nell’abisso di internet.

In questa guida completa, ti accompagneremo attraverso i fondamenti degli ATS, spiegandoti

  • Come funzionano
  • Perché sono cruciali nel processo di selezione
  • Come ottimizzare il tuo curriculum per battere il sistema e ottenere il lavoro dei tuoi sogni

Che tu sia alla ricerca della prima esperienza lavorativa o di un’opportunità di crescita professionale…

…comprendere gli ATS è fondamentale nell’attuale mercato del lavoro, sempre più competitivo e informatizzato!

Quindi, preparati perché vogliamo svelare i segreti degli ATS e aumentare le tue possibilità di successo nella ricerca di lavoro.

Curriculum Vitae Professionale

Vuoi un Curriculum Professionale in grado di fare emergere le tue qualità?

  • Valutazione CV – Scopri e correggi gli errori presenti nel tuo CV con il nostro tool di analisi
  • Revisione CV – Richiedi una completa revisione e riscrittura del tuo attuale curriculum vitae
  • Scrittura CV – Hai bisogno di creare un curriculum vitae da zero? Lascialo fare a noi!

Contattaci ora!

Cos’è un Applicant Tracking System?

Un Applicant Tracking System è un’applicazione software utilizzata dai datori di lavoro per gestire il processo di reclutamento.

Ottimizza il flusso di lavoro di assunzione automatizzando la raccolta, la classificazione e il tracciamento delle candidature.

Gli ATS fungono da database centralizzato per archiviare le informazioni dei candidati, tra cui:

  • Curriculum Vitae
  • Lettere di presentazione
  • Documenti pertinenti

Forniscono ai reclutatori un modo efficiente per:

  • Gestire grandi volumi di candidature
  • Individuare i candidati più qualificati

Gli ATS sono oramai comunemente utilizzati da aziende di tutte le dimensioni e in vari settori.

Sono progettati per risparmiare tempo e migliorare l’efficienza del processo di assunzione.

Insomma, in parole povere eliminano la necessità di una selezione manuale dei curriculum.

Gli Applicant Tracking System utilizzano algoritmi e corrispondenze di parole chiave per valutare le qualifiche dei candidati.

E grazie a questo processo di selezione, li classificano in base alla loro idoneità per il lavoro.

Ciò consente ai reclutatori di concentrare la loro attenzione sui candidati più promettenti.

Questo consente anche di aumentare le possibilità di trovare la giusta persona per la posizione.

Come funzionano Applicant Tracking System (ATS)?

I sistemi ATS lavorano analizzando e analizzando i curriculum per estrarre informazioni pertinenti e confrontarle con i requisiti del lavoro.

Quando un candidato invia il proprio curriculum, l’ATS esegue automaticamente diverse operazioni, tra cui:

  • Analizza il documento e archivia le informazioni in un formato strutturato all’interno del database
  • Utilizza quindi algoritmi per analizzare il contenuto e identificare parole chiave, competenze ed esperienze più rilevanti per il lavoro
  • Confronta le informazioni estratte con la descrizione del lavoro (ad es.: la “job description” di un annuncio pubblicato online)
  • Assegna un punteggio o un ranking a ciascun candidato in base alla corrispondenza

I reclutatori possono impostare criteri specifici e pesi per dare priorità a determinate qualifiche o competenze.

Diciamo che, di default, all’esito di questa prima fase di scrematura si prospettano due scenari:

  • I candidati che soddisfano i criteri desiderati vengono segnalati per un’ulteriore revisione
  • Mentre coloro che non soddisfano i requisiti minimi possono essere automaticamente respinti

È importante notare che i sistemi di Applicant Tracking System non sono perfetti, e ci mancherebbe altro…

A volte possono interpretare erroneamente o trascurare determinate informazioni seppur presenti nel CV.

Pertanto, è cruciale che ci cerca lavoro comprendere come ottimizzare il curriculum per garantire che venga analizzato e classificato correttamente dal sistema.

Gli Applicant Tracking System nella selezione del personale

L’utilizzo di un ATS nel processo di selezione offre diversi vantaggi per i datori di lavoro.

Eccone alcuni:

1 – Risparmio di tempo:

Gli ATS automatizzano attività che richiedono molto tempo, come ad esempio la selezione manuale dei curriculum.

Grazie a questo, consentendo ai reclutatori di concentrarsi su aspetti più strategici del processo di selezione.

E ciò permette di risparmiare tempo prezioso e di valutare e selezionare i candidati più rapidamente.

2 – Efficienza:

Centralizzando tutti i dati dei candidati in un unico luogo, gli ATS offrono un approccio razionalizzato e organizzato alla selezione del personale.

Questo livello di informatizzazione consente ai reclutatori di.

  • Cercare e recuperare informazioni
  • Tenere traccia del progresso dei candidati
  • Collaborare con i colleghi
  • Migliorare l’efficienza complessiva delle fasi di selezione

3 – Miglior esperienza del candidato:

Gli ATS consentono ai datori di lavoro di fornire comunicazioni tempestive e personalizzate ai candidati.

E questo durante tutto il processo di selezione.

Talvolta per ciascun candidato sono necessari innumerevoli incontri e colloqui di approfondimento.

💡 Leggi il nostro approfondimento sulle 50 domande più frequenti in un colloquio di lavoro

Le risposte automatiche e gli aggiornamenti via e-mail tengono i candidati informati nelle fasi di recruiting.

Ovviamente questo contribuisce a migliorare la loro esperienza complessiva e la percezione dell’azienda.

4 – Decisioni basate sui dati:

Questi tool generano preziose analisi e report sulla selezione del personale.

Sono capaci di fornire informazioni su metriche chiave come:

  • Durata delle fasi di selezione e assunzione
  • Fonte di reclutamento
  • Qualità dei candidati

Queste informazioni aiutano le organizzazioni a prendere decisioni basate sui dati e a ottimizzare le loro strategie di reclutamento.

5 – Conformità e diversità:

I sistemi ATS aiutano a garantire la conformità alle leggi sull’uguaglianza di opportunità di impiego (EEO – Equal Employment Opportunities).

E ci riescono monitorando i dati dei singoli candidati, inclusi i dati demografici.

Ciò aiuta le organizzazioni a monitorare e migliorare la diversità nelle loro pratiche di selezione.

Funzionalità comuni degli Applicant Tracking System

Gli ATS presentano una serie di funzionalità progettate per semplificare e migliorare il processo di selezione del personale.

Sebbene le specifiche funzionalità possano variare tra i diversi sistemi, ecco alcune funzionalità comuni:

Analisi dei curriculum:

Gli ATS estraggono automaticamente e categorizzano le informazioni dai curriculum, come:

  • Dettagli di contatto
  • Istruzione
  • Esperienza lavorativa
  • Competenze

Ciò elimina la necessità di inserire manualmente i dati e rende le informazioni dei candidati facilmente cercabili.

Pubblicazione e distribuzione delle offerte di lavoro

Gli applicativi ATS consentono inoltre ai datori di lavoro di:

  • Creare annunci di lavoro
  • Distribuirli su varie bacheche di lavoro
  • Pubblicarli sui vari portali di job placement
  • Pubblicizzarli sulle piattaforme di social media

E tutto questo in modo totalmente automatico.

Ciò garantisce una maggiore visibilità e aumenta le possibilità di attirare candidati qualificati.

Tracciamento dei candidati

Questi sistemi forniscono un database centralizzato per archiviare e gestire le informazioni dei candidati.

I reclutatori possono monitorare il progresso di ciascun candidato, incluso:

  • lo stato della candidatura
  • gli orari dei colloqui
  • i feedback del recruiter

E tutto questo in un unico luogo, una piattaforma sempre attiva e consultabile in tempo reale da qualsiasi parte del mondo.

Comunicazione automatizzata

Gli ATS automatizzano le comunicazioni in entrata e in uscita.

Ricevono ovviamente i CV, leggendoli e archiviandoli, iniziando anche una fase comunicativa con i candidati.

Tra le tante cose, possono inviare e-mail personalizzate per:

  • Conferma la ricezione della candidatura
  • Invitare ad un colloquio di lavoro
  • Notificare un eventuale rifiuto

Questo garantisce una comunicazione tempestiva e coerente, migliorando anche l’esperienza del candidato.

Collaborazione e gestione del flusso di lavoro

Inoltre agevolano la collaborazione tra i reclutatori e i responsabili delle assunzioni, consentendo loro di condividere profili dei candidati, lasciare commenti e tenere traccia dello stato di ciascun candidato.

Una tale semplificazione del processo decisionale, migliora e di molto la collaborazione attiva tra reparti di HR.

Reporting e analisi

Come già accennato, il popolamento di dati nel database, consente a questi sistemi di generare infiniti report e analisi sulle metriche di selezione del personale.

Dal tempo impiegato per coprire una posizione, alla fonte di reclutamento più performante e fino alle caratteristiche demografiche dei candidati.

Queste informazioni aiutano le organizzazioni a valutare e ottimizzare le proprie strategie di selezione.

10 consigli per creare un CV a prova di ATS

Per aumentare le tue possibilità di successo nella ricerca di lavoro, è essenziale ottimizzare il tuo curriculum per gli ATS.

Ecco 10 consigli su come ottimizzare il tuo curriculum per un ATS:

1 Utilizza caratteri standard

Scegli caratteri comuni e facilmente leggibili, come Arial, Calibri o Times New Roman

2 Ottimizza il formato del file

Salva il tuo curriculum come documento Microsoft Word (.doc o .docx) o come file PDF (.pdf) per garantire la compatibilità con gli ATS

3 Mantieni una formattazione semplice

Evita elementi di formattazione complessi come tabelle, caselle di testo o immagini che potrebbero essere difficili da interpretare per gli ATS

4 Utilizza intestazioni chiare

Utilizza intestazioni di sezione (ad esempio, “Esperienza lavorativa”, “Formazione”, “Competenze”) per organizzare e categorizzare chiaramente i contenuti del tuo curriculum

5 Incorpora parole chiave rilevanti

Personalizza il tuo curriculum includendo parole chiave e frasi presenti nella descrizione del lavoro che riflettono accuratamente le tue competenze e qualifiche

6 Evita l’uso eccessivo di abbreviazioni

Scrivi almeno una volta l’acronimo o l’abbreviazione per evitare confusione con gli ATS e garantire chiarezza

7 Utilizza elenchi puntati

Utilizza elenchi puntati per presentare le informazioni in modo conciso e facilmente scansionabile

8 Mantieni nomi file semplici

Quando salvi il tuo curriculum, utilizza un nome file semplice che includa il tuo nome e la parola “curriculum” o “CV”

9 Controlla gli errori di ortografia e grammatica

Rileggi attentamente il tuo curriculum per eliminare eventuali errori di ortografia o grammatica che potrebbero comprometterne la leggibilità

10 Testa il tuo curriculum

Prima di inviare il tuo curriculum, testalo utilizzando uno strumento di controllo per curriculum ATS o caricandolo su un ATS di prova per verificare come viene analizzato e se si presentano eventuali problemi di formattazione o contenuto.

Seguendo questi consigli, potrai ottimizzare il tuo curriculum per renderlo adatto agli ATS e aumentare la probabilità che le tue qualifiche vengano riconosciute e considerate dai sistemi di tracciamento dei candidati.

Linee guida per ottimizzare il tuo curriculum per un ATS

Per aumentare le tue possibilità di successo nella ricerca di lavoro, è essenziale ottimizzare il tuo curriculum per gli ATS.

Ecco alcune linee guida da considerare nella creazione del tuo curriculum:

Utilizza parole chiave pertinenti

Ricerca e identifica le parole chiave comunemente utilizzate nella descrizione del lavoro e nel settore.

Inserisci queste parole chiave in modo naturale nel tuo curriculum per aumentare le possibilità di essere selezionato dall’ATS

Trucchi per ATS parole chiave pertinenti

Semplifica la formattazione

Evita formattazioni complesse, come tabelle, grafici o immagini, poiché gli ATS potrebbero avere difficoltà a elaborare tali elementi.

Opta per una formattazione semplice e pulita con caratteri e intestazioni standard

Semplifica la formattazione per un CV ATS compatibile

Includi un riassunto professionale

Inizia il tuo curriculum con un breve riassunto professionale che metta in evidenza le tue principali qualifiche e realizzazioni.

Ciò fornisce una rapida panoramica delle tue competenze e aiuta gli ATS a comprendere la tua idoneità per il ruolo

Batti gli Applicant Tracking System ATS includendo un riassunto professionale

Personalizza il tuo curriculum

Adatta il tuo curriculum per ogni candidatura. Analizza la descrizione del lavoro e allinea le tue qualifiche ed esperienze ai requisiti specifici del ruolo.

Questo migliora la corrispondenza tra il tuo curriculum e il lavoro, aumentando le tue possibilità di essere posizionato più in alto

Personalizza il curriculum per superare i filtri ATS

 

Evita abbreviazioni e acronimi

Scrivi per esteso gli acronimi e le abbreviazioni per assicurarti che l’ATS li comprenda correttamente.

Gli ATS potrebbero non riconoscere determinate abbreviazioni, causando opportunità perse se non specificate

Evita abbreviazioni e acronimi per superare gli Applicant Tracking System

Utilizza intestazioni standard

Struttura il tuo curriculum utilizzando intestazioni standard come “Esperienza”, “Formazione” e “Competenze”.

Ciò rende più facile per l’ATS elaborare e categorizzare correttamente le tue informazioni

Applicant Tracking System ATS utilizza intestazioni standard

Revisione e controllo

Assicurati che il tuo curriculum sia privo di errori e ben scritto.

Errori di battitura e errori grammaticali possono influire negativamente sul tuo posizionamento nell’ATS.

Fai revisionare il tuo curriculum da qualcun altro per individuare eventuali errori o incongruenze

Strategie per CV ATS revisione e controllo

Segui con attenzione queste linee guida e potrai:

  • aumentare le possibilità che il tuo curriculum venga elaborato e valutato correttamente dagli ATS
  • migliorare le tue possibilità di attirare l’attenzione dei reclutatori umani

MythBusters: Smentiamo alcuni miti e leggende sugli ATS

Ci sono diversi miti che circondano gli ATS e possono confondere chi cerca lavoro e deve inviare il proprio CV in risposta ad un annuncio.

Smentiamo alcuni dei miti più comuni:

#1 – Respingono automaticamente i candidati

Nonostante gli ATS possano filtrare i candidati che non soddisfano i requisiti minimi, non respingono automaticamente tutti i candidati.

I reclutatori ancora revisionano i curriculum dei candidati che superano la selezione iniziale, quindi è importante ottimizzare il proprio curriculum per superare l’ATS.

#2 – La formattazione non conta

Sebbene sia vero che la formattazione complessa può causare problemi agli ATS, una formattazione corretta è comunque importante.

Utilizza intestazioni chiare, elenchi puntati e una formattazione coerente per rendere il tuo curriculum facilmente scansionabile sia dagli ATS che dai reclutatori umani.

#3 – Cercano solo corrispondenze esatte delle parole chiave

Gli ATS stanno diventando sempre più sofisticati e possono riconoscere sinonimi e termini correlati.

Concentrati sull’utilizzo naturale di parole chiave pertinenti nel tuo curriculum anziché cercare di ingannare il sistema con un eccesso di parole chiave.

#4 – Danno priorità all’esperienza più recente

Anche se alcuni ATS possono considerare la l’esperienza più recente, tengono anche conto della rilevanza complessiva delle tue competenze e dell’esperienza rispetto ai requisiti del lavoro.

Evidenzia le tue qualifiche più rilevanti in tutto il tuo curriculum, indipendentemente da quando le hai acquisite.

#5 – Favoriscono i curriculum di una pagina

La lunghezza del tuo curriculum non è così cruciale quanto il contenuto.

Se hai un’esperienza estesa che è rilevante per il lavoro, è accettabile avere un curriculum più lungo.

Tuttavia, assicurati che le informazioni siano concise e mettano chiaramente in evidenza le tue qualifiche.

Comprendendo la verità dietro questi miti, puoi affrontare il processo di ottimizzazione degli ATS con una mentalità chiara e informata.

Come scegliere il giusto ATS per la tua azienda

Selezionare il giusto ATS per la tua azienda è fondamentale per garantire un processo di selezione del personale fluido ed efficiente.

Ecco alcuni fattori da considerare durante la valutazione delle diverse opzioni di ATS:

Dimensioni dell’azienda e scalabilità

considera le dimensioni della tua organizzazione e il suo potenziale di crescita.

Scegli un ATS che possa adattarsi alle tue esigenze e che possa gestire un numero crescente di candidati e utenti.

Facilità d’uso e interfaccia utente

Cerca un ATS intuitivo e facile da utilizzare.

Un sistema complesso e difficile da navigare potrebbe causare frustrazione agli utenti e ostacolare l’adozione.

Capacità di integrazione

Valuta le capacità di integrazione dell’ATS con altri sistemi HR, come il software per la gestione della retribuzione e dell’onboarding.

Un’integrazione senza problemi riduce la duplicazione dell’inserimento dei dati e migliora l’efficienza complessiva.

Opzioni di personalizzazione

Determina se l’ATS può essere personalizzato per adattarsi ai processi di selezione del personale e ai flussi di lavoro unici della tua organizzazione.

La personalizzazione garantisce una soluzione su misura che si allinea alle tue esigenze specifiche.

Reporting e analisi

Valuta le capacità di reporting e analisi dell’ATS.

Cerca funzionalità che forniscono informazioni pratiche e ti aiutano a prendere decisioni basate sui dati per migliorare le tue strategie di selezione del personale.

Supporto del fornitore e formazione

Considera il livello di supporto e formazione offerto dal fornitore di ATS.

Assicurati che forniscano una formazione completa, supporto continuo e risorse per aiutarti a sfruttare al massimo il sistema.

Integrare un Applicant Tracking System nel processo di selezione del personale

Una volta scelto il giusto ATS per la tua azienda, è fondamentale garantire un’efficace integrazione nel tuo processo di selezione del personale esistente.

Ecco alcuni passaggi da seguire:

Come configura un ATS

Occorre ovviamente lavora a stretto contatto con il tuo fornitore di ATS.

La configurazione di ogni sistema viene effettuata in base alle esigenze della tua organizzazione.

Personalizza l’ATS per allinearlo ai tuoi processi di selezione del personale, includendo:

  • I modelli di pubblicazione delle offerte di lavoro
  • Gli step delle fasi di colloquio
  • I vari criteri di valutazione dei candidati

Importa i dati dei candidati

Se hai una lista di candidati esistente, anche in Excel, potrai importarli nell’ATS per garantire un database centralizzato e completo.

Questo ti permetterà di monitorare e gestire tutti i candidati in modo efficiente.

Forma il tuo team

Fornisci una formazione completa ai tuoi reclutatori e responsabili delle assunzioni su come utilizzare efficacemente l’ATS.

Assicurati che comprendano le funzionalità del sistema, i flussi di lavoro e le migliori pratiche per massimizzarne il potenziale.

Standardizza le descrizioni di lavoro

Crea “job description” standardizzate per i tuoi annunci di lavoro.

E fai attenzione che includano parole chiave e qualifiche pertinenti.

Ciò aiuterà l’ATS a individuare in modo accurato i candidati in base ai requisiti del lavoro e a migliorare il processo di valutazione complessivo.

Testa e perfeziona

Testa e perfeziona continuamente il tuo processo di selezione del personale all’interno dell’ATS:

  • Monitora costantemente le principali metriche
  • Individua eventuali ostacoli e colli di bottiglia
  • Ottimizza il sistema per ottenere migliori risultati

Integrando un ATS nel tuo processo di selezione del personale, potrai finalmente:

  • Razionalizzare l’intero flusso di lavoro di assunzione
  • Migliorare la collaborazione tra tutte le parti coinvolte
  • Trovare i migliori candidati per la tua organizzazione

Se vuoi saperne di più sull’argomento, segui il link ai migliori applicant tracking systems sul mercato pubblicati da Forbes

Il futuro dei sistemi ATS (Applicant Tracking System)

Con l’evoluzione della tecnologia, anche gli ATS si sviluppano.

Ecco alcune tendenze che stanno plasmando il futuro degli ATS:

Intelligenza Artificiale (AI) e apprendimento automatico

Gli ATS basati sull’IA stanno diventando sempre più diffusi, consentendo un’analisi e un’elaborazione avanzate dei curriculum.

Questi sistemi possono imparare dai dati di reclutamento passati per migliorare l’abbinamento dei candidati e fornire valutazioni più precise.

Gestione delle relazioni con i candidati

Gli ATS si stanno evolvendo per offrire una migliore esperienza ai candidati durante tutto il processo di reclutamento.

Funzionalità di comunicazione avanzate, interazioni personalizzate e aggiornamenti automatizzati miglioreranno ulteriormente l’esperienza dei candidati e rafforzeranno l’immagine del datore di lavoro.

Analisi predittive

Gli ATS stanno sempre più integrando analisi predittive per prevedere il successo e l’adattamento di un candidato all’interno di un’organizzazione.

Queste analisi possono aiutare i reclutatori a prendere decisioni basate sui dati e identificare i candidati con il più alto potenziale di successo.

Ottimizzazione per dispositivi mobili

Con l’aumento dei dispositivi mobili, gli ATS si stanno adattando per garantire un’esperienza mobile senza interruzioni sia per i candidati che per i reclutatori.

Applicazioni ottimizzate per dispositivi mobili, design responsivo e interfacce compatibili con i dispositivi mobili stanno diventando funzionalità standard.

Integrazione con altri sistemi HR

Gli ATS si stanno integrando in modo più fluido con altri sistemi HR, come il software di integrazione dei nuovi assunti e la gestione delle prestazioni.

Questa integrazione consente un approccio più completo alla gestione dei talenti e migliora l’esperienza complessiva dei dipendenti.

Man mano che gli ATS continuano a evolversi, svolgeranno un ruolo cruciale nel semplificare e migliorare il processo di assunzione, rendendolo più efficiente ed efficace sia per i datori di lavoro che per i candidati.

Conclusione

I sistemi di tracciamento dei candidati (ATS) sono diventati una parte integrante del moderno processo di reclutamento.

Comprendere come funzionano gli ATS e come ottimizzare il proprio curriculum per essi è essenziale nell’attuale mercato del lavoro competitivo.

Seguendo le migliori pratiche, includendo parole chiave rilevanti e personalizzando il proprio curriculum per ciascuna candidatura, è possibile aumentare le possibilità di attirare l’attenzione sia degli ATS che dei reclutatori umani.

Con l’avanzare della tecnologia, gli ATS diventeranno sempre più sofisticati, integrando intelligenza artificiale, analisi predittive e funzionalità avanzate di gestione delle relazioni con i candidati.

Rimanendo informati sulle ultime tendenze e sviluppi nella tecnologia degli ATS, i candidati possono mantenersi un passo avanti e massimizzare le loro possibilità di successo nella ricerca di lavoro.

Quindi, abbraccia gli ATS, svela i loro segreti e lascia che siano tuoi alleati nella tua ricerca del lavoro perfetto.

Con la conoscenza e le strategie giuste, puoi navigare nel panorama degli ATS e aumentare le tue possibilità di ottenere il lavoro dei tuoi sogni.

Buona ricerca del lavoro!

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi possa essere utile, condividilo!

google logoil Curriculum Vincente | La valutazione dei nostri utenti:il Curriculum Vincente | La valutazione dei nostri utenti:
5 Stelle - Basato su 169 Recensioni

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Dal 2000 lavoriamo al fianco di candidati e aziende per offrire servizi mirati di carreer coaching e job recruiting. Con oltre 260.000 utenti iscritti alle nostre newsletter, Il Curriculum Vincente è il portale N.1 in Italia nei servizi di Revisione e Scrittura Professionale Curriculum.

I NOSTRI SERVIZI

I NOSTRI ARTICOLI PIÙ LETTI