Curriculum vitae | Formazione | Lavoro

Lun-Ven | 9-13 14-18 | 02.50041234 | Contattaci

“Mi parli di lei”, la classica domanda di apertura in un colloquio di lavoro

Home / Pagina corrente

“Mi parli di lei”, la classica domanda di apertura in un colloquio di lavoro

Mi parli di lei è una delle classiche domande che ci si può aspettare in un colloquio di lavoro.

Anzi, in genere è la prima domanda che si pone al candidato.

Un pò perché è una domanda talmente aperta da instaurare da subito un clima disteso e collaborativo tra le parti.

Ma anche perché consente al recruiter, che ha posto la stessa domanda a centinaia e centinaia di profili prima di te, di comprendere in pochi istanti la caratura del candidato.

Chiedere di parlare di sé è una domanda banale?

Niente affatto.

Anzi, rispondere ad un mi parli di lei può addirittura risultare difficile per alcuni.

E balbettare un “beh, non so… vediamo…” può trasformarsi nel peggiore degli autogol.

Ma con un po’ di preparazione e alcune risposte ben pensate, sarai capace di fare bella figura e a presentarti nel modo migliore possibile.

Mi parli di lei

In un colloquio di lavoro, questa domanda è l’occasione perfetta per mettere in evidenza le tue qualità professionali e personali più rilevanti per il ruolo a cui aspiri.

Invece di elencare cronologicamente le tue esperienze lavorative, è importante costruire una narrazione che metta in luce le tue competenze chiave e come queste si allineino con i requisiti del lavoro.

Potresti iniziare dicendo:

Preferisco concentrarmi sulle competenze e le esperienze che ritengo più pertinenti per questa posizione…

aggiungendo altre informazioni su risultati significativi, ad esempio:

nella mia esperienza più recente come responsabile di progetto, ho gestito con successo un team di 10 persone, portando a termine il progetto con due settimane di anticipo e riducendo i costi del 15%.

concludendo con le competenze chiave acquisite, ad esempio:

Questa esperienza ha rafforzato la tua capacità di leadership e la tua competenza nella gestione efficace delle risorse.

Proseguendo, potresti aggiungere:

  • Esempi specifici di progetti o incarichi in cui hai avuto un ruolo chiave, evidenziando le abilità specifiche impiegate
  • Traguardi raggiunti in termini di efficienza, innovazione o soddisfazione del cliente
  • Aspetti del tuo carattere o dei tuoi interessi che possono essere pertinenti per il ruolo

Evidenzia come vedi il tuo inserimento nell’azienda:

Mostrare sicurezza nelle proprie capacità è una dote ma occorre non abusarne…

Un esempio pratico potrebbe essere:

L’obiettivo è di portare il mio background e la mia esperienza in un ambiente stimolante e dinamico come quello di questa azienda.

Visto poi che ben conosciamo l’importanza dei team interni e dei gruppi di lavoro, potresti aggiungere…:

Sono entusiasta all’idea di collaborare con un team che condivide la mia passione per [settore specifico o aspetto del lavoro] e sono convinto che le mie competenze possano contribuire in modo significativo al successo dei Vostri progetti.

In questo modo, la tua risposta è strutturata per mostrare non solo le esperienze passate, ma anche come queste esperienze si traducano in benefici tangibili per il potenziale datore di lavoro.

Ma proseguiamo con altri aspetti da tenere bene a mente.

“Mi parli di lei” e l’apertura del colloquio di lavoro

La chiave per rispondere in modo efficace a questa domanda è trovare un equilibrio tra la presentazione personale e la rilevanza professionale.

Non si tratta semplicemente di elencare una serie di fatti su di te, ma di selezionare gli elementi più pertinenti e interessanti per il datore di lavoro.

Non limitarti solo a parlare delle tue competenze tecniche o esperienze professionali.

Puoi anche aggiungere un tocco personale per mostrare la tua personalità e il tuo entusiasmo.

Ad esempio, puoi menzionare un interesse specifico legato al lavoro o al settore, o condividere brevemente le tue motivazioni e aspirazioni a lungo termine.

“Hire for attitude, train for skills”

La frase “hire for attitude, train for skills” (assumi per l’atteggiamento, forma per le competenze) sottolinea l’importanza di valutare l’atteggiamento e le caratteristiche personali di un candidato durante il processo di selezione del personale.

Ciò significa che, quando si assume un nuovo membro del team, è più importante considerare la sua mentalità, motivazione, etica del lavoro, adattabilità e altre qualità personali che possono influire sulla sua capacità di imparare e crescere all’interno dell’azienda.

Ricorda che la chiave è essere conciso ed eloquente.

Focalizzati su punti chiave e utilizza esempi concreti per supportare le tue affermazioni.

Evita di dilungarti troppo o di divagare su dettagli non pertinenti.

Fai una ricerca sull’azienda, sul suo settore e sulle competenze richieste per il ruolo, in modo da poter evidenziare come le tue esperienze e competenze si allineino con ciò che l’azienda cerca.

Curriculum Vitae Professionale

Vuoi un Curriculum Professionale in grado di fare emergere le tue qualità?

  • Valutazione CV – Scopri e correggi gli errori presenti nel tuo CV con il nostro tool di analisi
  • Revisione CV – Richiedi una completa revisione e riscrittura del tuo attuale curriculum vitae
  • Scrittura CV – Hai bisogno di creare un curriculum vitae da zero? Lascialo fare a noi!

Contattaci ora!

Mi Parli di Lei: 5 cose che puoi dire

Ecco una lista di cinque cose che puoi dire durante un colloquio di lavoro quando ti viene chiesto di parlare di te:

Esperienza lavorativa pertinente

Parla delle tue esperienze professionali passate che sono rilevanti per il ruolo per cui ti stai candidando.

Sottolinea le competenze acquisite e i risultati ottenuti nel tuo precedente lavoro.

Istruzione e formazione

Descrivi la tua formazione accademica, comprese le qualifiche o i corsi che possono essere importanti per il ruolo.

Se hai conseguito certificazioni o partecipato a programmi di sviluppo professionale, menzionali.

Competenze specifiche

Metti in evidenza le tue competenze specifiche che si adattano alle esigenze dell’azienda.

Parla di competenze tecniche, abilità comunicative, capacità organizzative o qualsiasi altra competenza che sia rilevante per il lavoro.

Passione e motivazione

Condividi la tua passione per il campo in cui stai cercando lavoro e spiega cosa ti ha spinto a interessarti a quel settore.

Mostra entusiasmo e motivazione per la possibilità di contribuire all’azienda.

Obiettivi professionali a lungo termine

Parla dei tuoi obiettivi di carriera a lungo termine e di come il ruolo per cui ti stai candidando si inserisce in quegli obiettivi.

Dimostra di avere una visione chiara del tuo futuro professionale e come l’azienda potrebbe aiutarti a raggiungerlo.

Mi Parli di Lei: 5 cose che assolutamente NON devi dire

Questa, invece, è una lista di cinque argomenti che è meglio evitare di trattare:

Dettagli personali non rilevanti

Evita di parlare troppo di dettagli personali che non sono pertinenti per il lavoro.

Ad esempio, evita di parlare di problemi familiari o di questioni personali che non hanno un impatto diretto sulla tua capacità di svolgere il lavoro.

Informazioni negative sugli ex datori di lavoro

Evita di parlare negativamente dei tuoi ex datori di lavoro o colleghi.

Mantieni una visione positiva e concentrati sugli aspetti positivi delle tue esperienze passate.

Mancanza di preparazione

Non dire che non hai preparato una risposta per questa domanda o che non sai cosa dire.

Questo potrebbe trasmettere un senso di disinteresse o mancanza di impegno.

Dettagli finanziari personali

Evita di parlare dei tuoi problemi finanziari personali o delle tue aspettative salariali iniziali.

Questi argomenti possono essere discussi in un momento successivo, quando si discute dell’offerta di lavoro.

Informazioni confidenziali

Non condividere informazioni confidenziali sul tuo attuale o precedente datore di lavoro.

Mantieni la riservatezza e concentra la tua attenzione su te stesso e sulle tue esperienze.

💡 Se vuoi approfondire l’argomento, leggi il nostro articolo sulle 50 domande più frequenti nel colloquio di lavoro

Durante tutta l’intervista, dal momento in cui entri in azienda fino al momento in cui esci, punta sempre su questi 3 aspetti:

  • Sincerità
  • Positività
  • Professionalità

Adatta le tue risposte alle esigenze dell’azienda e fai riferimento alle tue esperienze passate per dimostrare la tua idoneità per il ruolo.

Buona fortuna per il colloquio di lavoro

Esempio di risposta professionale alla domanda Mi Parli di Lei

Abbiamo voluto creare un esempio concreto di discorso che puoi utilizzare come base per rispondere alla domanda “Parlami di te”.

Immagina, quindi, di essere di fronte al recruiter il quale, dopo aver chiesto se ti senta a tuo agio oppure se tu voglia un caffè, quasi distrattamente ti pone la fatidica domanda.

“Mi parli di Lei”

Ecco una risposta completa e professionale per rompere il ghiaccio, ovviamente dovrai adattarla al tuo vissuto!

“Inizierei descrivendomi come una persona motivata e appassionata nel campo in cui mi sto specializzando.

Ho una solida formazione accademica nel settore [menzionare il settore di riferimento] e ho anche acquisito esperienza lavorativa significativa durante il mio percorso.

Negli ultimi anni, ho lavorato presso [nome dell’azienda o organizzazione] come [ruolo].

Durante questa esperienza, ho sviluppato competenze chiave nel [specificare le competenze rilevanti].

Ho raggiunto risultati significativi, inclusi [menzionare alcuni successi o progetti completati].

Sono sempre alla ricerca di opportunità per migliorare le mie competenze e mantenermi aggiornata/o sulle ultime tendenze del settore.

Ho partecipato a corsi di formazione e workshop [specificare corsi o workshop rilevanti] per affinare le mie abilità.

Ciò che mi ha attratto di questa posizione in [nome dell’azienda in cui ti stai candidando] è la reputazione e l’innovazione che l’azienda dimostra nel settore.

Sono molto interessata/o a [specificare un aspetto chiave dell’azienda, come i progetti in corso o la cultura aziendale].

A livello personale, sono un comunicatore efficace e mi piace lavorare in team.

Sono appassionata/o di [specificare un interesse correlato al lavoro o al settore] e mi piace affrontare sfide complesse in modo creativo.

Il mio obiettivo a lungo termine è [specificare un obiettivo professionale a lungo termine che sia in linea con il ruolo o l’azienda].

Sono convinta/o che le mie competenze e l’entusiasmo che porto con me mi rendano un candidato ideale per questo ruolo.

Spero che questa breve presentazione sia riuscita a darle un’idea di me e di come le mie esperienze e abilità possano essere pertinenti per questa opportunità.

E sarei certamente entusiasta di poter avere la possibilità di contribuire al successo di [nome dell’azienda].”

Ricorda di personalizzare il discorso in base alla tua esperienza, al ruolo e all’azienda per cui ti stai candidando.

Fai pratica ed esercitati finché il tuo atteggiamento nella risposta emani naturalezza e sicurezza di sé.

Prepara per bene la tua risposta e fai delle prove, magari con un amico o un familiare.

💡 Attenzione, abbiamo parlato di “reputazione” e questa conta sia lato azienda sia lato candidato. Ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro articolo sulla reputazione digitale nella ricerca del lavoro

Presentati in modo professionale

Quando ti viene chiesto di parlare di te stesso in un colloquio di lavoro, è importante presentarti in modo professionale.

Inizia con il tuo nome e il tuo background professionale, poi parla delle tue esperienze lavorative passate e delle tue competenze.

Assicurati di evidenziare le tue qualità e i tuoi punti di forza, ma evita di parlare troppo di te stesso e di sembrare arrogante.

Ricorda che l’obiettivo è quello di presentarti come un candidato ideale per il lavoro, non di vantarti delle tue capacità.

Parla delle tue esperienze lavorative precedenti

Quando parli delle tue esperienze lavorative precedenti, cerca di concentrarti su quelle che sono rilevanti per il lavoro per cui ti stai candidando.

Descrivi le tue responsabilità e i risultati che hai ottenuto, evidenziando le competenze che hai acquisito.

Se hai avuto esperienze lavorative in settori diversi, cerca di trovare un modo per collegarle al lavoro per cui ti stai candidando.

In questo modo, dimostrerai di avere una vasta gamma di competenze e di essere in grado di adattarti a nuovi ambienti lavorativi.

Sottolinea le tue competenze e abilità

Quando ti viene chiesto di parlare di te stesso in un colloquio di lavoro, è importante sottolineare le tue competenze e abilità.

Fai riferimento alle esperienze lavorative precedenti e alle attività extracurriculari che dimostrano le tue capacità.

Ad esempio, se hai lavorato in un team, sottolinea la tua capacità di collaborare e di comunicare efficacemente.

Se hai esperienza nella risoluzione dei problemi, evidenzia la tua capacità di trovare soluzioni creative e di pensare fuori dagli schemi.

Ricorda sempre di collegare le tue competenze e abilità al lavoro per cui ti stai candidando, dimostrando così di essere la persona giusta per il lavoro.

Fai riferimento alle tue qualifiche e alla tua formazione

Quando ti viene chiesto di parlare di te stesso in un colloquio di lavoro, è importante menzionare le tue qualifiche e la tua formazione.

Parla delle tue esperienze accademiche e professionali che dimostrano la tua competenza nel campo per cui ti stai candidando.

Ad esempio, se stai cercando un lavoro nel campo della finanza, parla dei tuoi studi in economia e delle esperienze lavorative precedenti in cui hai utilizzato le tue conoscenze finanziarie.

Ricorda di evidenziare le tue qualifiche e la tua formazione in modo da dimostrare di essere la persona giusta per il lavoro.

Concludi con un messaggio positivo e motivato

Alla fine della tua risposta, è importante concludere con un messaggio positivo e motivato.

Ad esempio, potresti dire qualcosa del tipo: “Sono entusiasta di avere l’opportunità di applicare le mie competenze e la mia esperienza in questo ruolo e di contribuire al successo dell’azienda”.

Questo dimostra al datore di lavoro che sei motivato e pronto a lavorare sodo per raggiungere gli obiettivi dell’azienda.

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi possa essere utile, condividilo!

google logoil Curriculum Vincente | La valutazione dei nostri utenti:il Curriculum Vincente | La valutazione dei nostri utenti:
5 Stelle - Basato su 169 Recensioni

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Dal 2000 lavoriamo al fianco di candidati e aziende per offrire servizi mirati di carreer coaching e job recruiting. Con oltre 260.000 utenti iscritti alle nostre newsletter, Il Curriculum Vincente è il portale N.1 in Italia nei servizi di Revisione e Scrittura Professionale Curriculum.

I NOSTRI SERVIZI

I NOSTRI ARTICOLI PIÙ LETTI