Quali sono i migliori siti per cercare lavoro

Ecco una raccolta dei migliori siti per cercare lavoro in Italia ed i consigli su come creare un'ottima lettera di presentazione ed un curriculum vincente!

quali-sono-i-migliori-siti-per-cercare-lavoro
0
Ti piace questo articolo? Premiaci con 5 stelle!
[Voti totali: 2 Media voto: 5 stelle]

Cercare lavoro di questi tempi è un’impresa ardua, si sa, anche se consulti quotidianamente tutti i siti per cercare lavoro che trovi on line.

Se vuoi davvero trovare il giusto impiego devi “armarti di pazienza” e provare ad ottimizzare tanto i tempi quanto la ricerca.

Anche se hai preparato un ottimo curriculum vitae, inviarlo a chiunque, senza seguire un criterio, non è una pratica giusta per completare una candidatura efficace.

A tal proposito ti consigliamo di evitare di inviare curriculum a raffica sui siti per cercare lavoro

Siti per cercare lavoro

È molto diffusa la convinzione che le agenzie interinali siano la panacea di tutti i mali ma sappiamo bene che non è così.

Sicuramente iscriversi su portali come Manpower, Adecco, Randstad e simili è importante ma non è l’unica cosa da fare.

Non dimenticare, inoltre, che l’iscrizione a questi siti richiede aggiornamenti costanti del tuo CV.

Per quanto possa sembrare banale dirlo, devi sapere che il lavoro, purtroppo, non busserà alla tua porta, per questo non puoi mai pensare di aver concluso la tua ricerca.

Prendi dunque in esame tutti gli strumenti che hai a disposizione e cerca di avvalertene con efficacia.

Come cercare lavoro on line

Devi essere sempre dinamico, soprattutto nel web, specialmente in questo momento storico in cui i social network sono la principale fonte di comunicazione digitale.

devi riuscire a sfruttare appieno,ad esempio, la loro capacità di fungere da cassa di risonanza.

Tra i vari social non si può non menzionare Linkedin, che in questo settore risulta essere il più utilizzato a livello mondiale.

Molte imprese e datori di lavoro effettuano ricerche di personale su questo social network (dedicato esclusivamente al mercato del lavoro) anche attraverso la pubblicazione di semplici post.

Dunque, dopo esserti iscritto su Linkedin, sii sempre attivo nella pubblicazione di contenuti conformi al tuo profilo professionale e attento nel carpire le informazioni più adatte rispetto alle tue ambizioni.

Grazie alle dinamiche di funzionamento tipiche dei social network, inoltre, Linkedin ti permette anche di realizzare una tua rete virtuale di contatti.

In questo modo puoi renderti visibile e relazionarti con altre figure che operano nel tuo stesso campo o sono a te affini.

I siti per cercare lavoro on line

Un’alternativa altrettanto valida sono i cosiddetti portali di lavoro online.

Questi siti, infatti, collaborano con molte agenzie e consentono una ricerca mirata grazie all’utilizzo di tanti filtri specifici.

Ad esempio si può cercare lavoro puntando sulla propria formazione, sulle preferenze che concernono posizioni e mansioni o addirittura selezionando le aree geografiche preferite.

Tra i più conosciuti ed utilizzati possiamo menzionare:

  • Monster
  • Jobrapido
  • Infojobs
  • Trovalavoro
  • Helplavoro
  • Trovit
  • Bacheca Lavoro
  • Careerjet
  • Subito
  • Kijiji
  • ecc.

Naturalmente un canale preferenziale per essere certi che la propria candidatura giunga a destinazione, resta sempre il sito ufficiale dell’azienda per la quale si aspira a lavorare.

Ogni impresa, infatti, ha nel suo sito una sezione dedicata al lavoro (talvolta denominata careers), in cui si possono inserire candidature spontanee o valutare le eventuali posizioni aperte in quello specifico lasso temporale.

Se il tuo desiderio, per esempio, è quello di lavorare con Ferrero o Coca Cola (tanto per citarne un paio), non esitare ad iscriverti sui loro siti ufficiali e inserire tutti i tuoi dati così come prevede il format.

Questa operazione richiede più investimento di tempo ed energia ma possiamo garantirti che spesso è anche la più fruttuosa.

Se sei un libero professionista, infine, sappi che il web ha pensato anche a te!

Esistono infatti tanti siti specifici per i freelance che, al pari degli altri, permettono una ricerca filtrata ed estremamente specifica.

Tra tutti possiamo citare:

  • freelancer.com
  • lavoricreativi.com
  • twago.it
  • link2me.it

e così via…

Ovviamente ancor prima di pensare ad inviare la propria candidatura, occorre imparare come scrivere una lettera di presentazione e, soprattutto, come scrivere un curriculum vitae che possa fare realmente la differenza!

Leggi anche

 

Lascia un commento